L’Ultimo romanzo di Enzo Barnabà sarà presentato a Piazza Armerina

Il tour di presentazioni del nuovo romanzo di Enzo Barnabà tocca anche Piazza Armerina. Il libro si intitola “Il ventre del Pitone” ed è l’ultima fatica di Enzo Barnabà, scrittore, saggista, amante ed esperto dell’Africa. E’ la storia della Cunègonde e della sua odissea dalla Costa d’Avorio a Palermo. Una narrazione straordinaria che porta il lettore dentro l’Africa di ogni giorno, quella dove le abitudini tribali e l’economia globale convivono in un apparente equilibrio.
Cunègonde bambina, nata in piccolo villaggio ivoriano, si trasferisce con la famiglia in una grande città e lì si forma come persona e come donna, a contatto con gli aspetti più volgari dell’umanità della periferia del mondo, ma anche con le antiche tradizioni della sua gente, i riti stregoneschi, le superstizioni, le abitudini di un popolo sempre legato alla realtà tribale e agli antichi usi, nei quali riti animisti e dottrina cristiana si fondono e realizzano una spiritualità profonda e nuova.


Da questo mondo, nella speranza di un futuro migliore, Cunègonde fugge, intraprendendo un faticoso e pericoloso viaggio alla volta dell’Europa.
Un romanzo che racconta ciò che gli europei non vedono.
Enzo Barnabà sarà a Piazza Armerina il 26 gennio 2011, presso la Sala Alfredo Chiara, ex Università di Via Cavour, dalle ore 18,30.

Enzo Barnabà
Nato a Valguarnera nel 1944, ha studiato lingua e letteratura francese a Napoli e a Montpellier e storia a Venezia e Genova. Prima insegnante di lingua e letteratura francese inVeneto e Liguria, poi alle dipendenze del Ministero degli Esteri, lettore di lingua e letteratura italiana presso le Università di Aix-en-Provence e insegnante-addetto culturale ad Abidjan, Scutari e Niksic. A Ventimiglia ha fondato il Circolo “Pier Paolo Pasolini”, forse l’istituzione culturale più prestigiosa dell’estremo ponente ligure. Vive a Grimaldi di Ventimiglia, dove la riviera del ponente ligure si confonde con quella francese. Ha pubblicato libri di didattica, francesistica e grammatica francese, nonché apprezzati saggi storici, tra i quali “Morte agli italiani”, storia del massacro di Aigues-Mortes, con prefazione di Gian Antonio Stella. Non si è negato alla narrativa, pubblicando opere che hanno come protagonista l’Africa (“Dietro il Sahara”, “Sortilegi. Racconti africani”, con Serge Latouche). “Il ventre del pitone è già stato pubblicato in Francia, col titolo “Le ventre du Pyton”, per le Editions de l’Aube.

Taggato , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *