Monthly Archives ottobre 2008

I lacci bianchi di Maura Gancitano

di Maura Gancitano Una poetessa giovanissima, ma già capace di slanci lirici ben più che interessanti. I versi di Maura Gancitano sono parole semplici, di malinconia lieve e di speranza ingenua e fresca. Sono finestre luminose verso un mondo in attesa di essere scoperto. Maura ha mandato a paroledisicilia.it una lunga silloge dal titolo “I [...]

Amarcord: (che in vernacolo piazzese si dice iè m’ rgord)

di Giovanni Monasteri Questo poemetto, come quasi tutto ciò che ho scritto, non è recente. Diciamo che quando lo scrissi ero molto giovane (adesso sono soltanto giovane, avendo passato i cinquanta). Mi raccomando, perciò, alla clemenza dei coraggiosi che volessero leggerlo nonostante la sua lunghezza. Suggerisco, inoltre, di considerarlo un testo indeciso tra poesia e [...]

Con l’insistenza di un richiamo

“Il centro commerciale scintillante e caldo, confortevole come un utero nuovo di zecca, lo accolse amnioticamente. I corridoi stracolmi di mercanzie colorate gli cantarono l’inno alla vita spensierata e bulimica del terzo millennio, mentre commessi e commesse abbigliati da caramelle sdrucciolavano sui pattini come salmoni ballerini. Megaschermi dappertutto rimandavano videoclip di prodotti animati, casalinghe felici, [...]

Riccardo Arena. Quello che veramente ami

di Mauro Mirci Esiste molta fiction che si propone di interpretare e mostrare la realtà del dopoguerra, con una particolare attenzione agli Anni di Piombo, andando al di là delle versioni ufficiali e delle verità di facciata. Sono storie che si ispirano, spesso, all’ipotesi di un Grande Complotto, mentre i personaggi ribaltano di solito l’ideale [...]

Cancilleri recensisce Franco Enna

di Tina Cancilleri Di Franco Enna ho letto per la prima volta nel saggio I soliti ignoti, di Salvatore Ferlita . Il suo vero nome era Franco Cannarozzo , ed è un autore dimenticato, ma che ebbe una certa notorietà negli anni ’50 e ’60. (ma.mi.) Franco Enna. Carnet d’amore Accade spesso che alcuni autori, [...]

Vetro verde

di Angelo Maddalena Il baratro, il bivio, lu porcu di… No, niente, mi sono già sfogato, anzi, sfracellato contro un muro…Un collo, un corpo, un vetro, verde, al primo colpo no, sono rimasto intatto, impensabile, imprevedibile, vedibile, invedibile… Ora, una volta avevo visto uno, un certo Ivo, che si era buttato come un sacco di [...]

Fosse stato per Assoro

di Enzo Barnabà Enzo Barnabà mi invia un testo che parla, come spesso capita ai testi di Barnabà, di valguarneresi. ma.mi. “MAESTÀ, TUTTE QUESTE BELLEZZE LE ABBIAMO FATTE NOI DI VALGUARNERA, PERCHÉ SE ERA PER QUELLI DI ASSORO…!” Nel gennaio del 1881, re Umberto e la regina Margherita effettuano un viaggio in Sicilia e in [...]

Il pellegrinaggio alla Madonna del Tindari

di Antonio Musotto Parte I Era arrivato un telegramma al municipio, indirizzato al parroco, che era fratello del sindaco. Il segretario comunale, addetto al protocollo, sbirciò dentro il plico giallo paglierino, lesse la firma, Padre Nino. Padre Nino era il secondo fratello del sindaco, prete missionario per obbligo e non per vocazione. Dicevano in paese, [...]

La traversata andata e ritorno

di Giorgio Ruta Un racconto che in realtà è quattro racconti. Quattro storie accomunate da un luogo geografico: lo Stretto di Messina. Il racconto fa parte dell’antologia “No ponte ” edita da Città del sole . Lo ricevo da Giorgio Ruta e lo pubblico con piacere. ma.mi. I Aprile 1892: Treno Regio Milano-Palermo Il treno [...]

Appunti di viaggio: in Grecia

di Giorgio Morale Giorgio Morale viaggia e annota. Gli appunti del suo viaggio in Grecia. ma.mi. Arriva l’estate, la grande stagione, e ci disperde. Ci riprende la nostalgia, per il nomadismo, per il mare. Per un buon viaggio ci vuole un sano stoicismo: siamo cittadini del mondo. Il nostro destino ci raggiungerà ovunque. Una visione [...]