Ancora sul Domina 2010

Ricevo da Michele Antonellini e volentieri diffondo. ma.mi.

“DIARIO DI CLASSE” di Emanuele Marfisi (Discanti editore) vince il Premio Domina

“Diario di classe”, romanzo d’esordio dell’autore imolese Emanuele Marfisi – che narra le vicende di un alunno degli anni Ottanta, oggi maestro precario nella provincia bolognese – ha appena ricevuto due importanti riconoscimenti.

L’opera si presenta come un efficace ritratto, spesso ironico, della generazione che è stata adolescente durante gli “spensierati” anni del disimpegno.
La vis narrativa (vivace, edificata su battute destinate a suscitare riso e sorriso) ha consentito al romanzo di concorrere al Premio nazionale di letteratura umoristica Umberto Domina di Enna. Premio che Marfisi ha vinto.

Il romanzo si è anche classificato secondo ex aequo a un altro premio nazionale: il Cava de’ Tirreni. Per un approfondimento sul libro (sinossi, estratti, recensioni) è possibile consultare la scheda pubblicata sul sito dell’editore www.discantieditore.it.

Nella foto allegata, l’autore riceve il premio Domina da Giuseppe Monaco, presidente della provincia di Enna.

Michele Antonellini
Discanti editore
via Cairoli 7
48012 Bagnacavallo (Ra)
tel. e fax 0545 63002
www.discantieditore.it
e mail segreteria@discantieditore.it

Germogli ingialliti sottoterra

“Nella profonda voragine fumosa di zolfo, ove si respira una tenebrosa, immobile atmosfera e l’unico bagliore emana olezzo di morte”… la presenza di fanciulli costretti “a soccorso morto” al duro, disumano, mortale lavoro è l’amara verità e il “cimitero dei carusi” nel cuore della Sicilia (Gessolungo. CL) ne è una testimonianza .
Oggi, questo mondo, per fortuna, è scomparso, ma la memoria del dolore e dei lutti ci appartiene ancora.
Per non dimenticare

Germogli ingialliti sottoterra
di Tanino Platania

Carusi” in miniera
Ancor mattino non era
e di già “calavano
bui i giorni,
a svendere
fanciullezze
di esili corpi nudi,
e fiati caldi
di gialle fibre del respiro…
… Infanzie negate
con l’andare scalzi
a trasportar “sterrate
per cunicoli neri,
ad accelerare
età corrugate,
tra sogni vuoti
e pieni cimiteri…

… Ora
che è diventata
cenere l’infanzia
e una scheggia di sole
scampata alla notte,
incalza
montagne di ricordi
di basse latitudini,
ancora m’incupisce
forse più
del lutto nero.

Nel ventre della terra

Enzo Barnabà mi ha mandato queste due paginette, due, di Giuseppe Lanza. Il racconto s’intitola “Infanzia nella zolfara”.
Segue l’incipit. Per leggere tutto il testo basta cliccare su “leggi tutto”. Il file pesa circa 79 KB. ma.mi.

A Grottacalda passai buona parte della mia infanzia. Di quegli anni lontani ho il ricordo di qualcosa di sommamente strano e ricco e colorito. L’ampia conca in cui giace la zolfara, al sommo degli Erei, chiudeva per i miei occhi di bambino un mondo assai diverso da quello del mio paese nativo, che pure era vicino.
Le stagioni non avevano in quella conca i segni fastosi o desolati che s’avvicendavano nelle terre circostanti. Non c’era d’inverno il bruno cupo della terra nuda e gli scheletri nerastri degli alberi spogli; di primavera non vi sbocciavano le nuvole odorose dei frutteti in fiore, né di prima estate vi ondeggiavano le messi. In quella conca dominavano in tutte le stagioni due colori, il grigio ed il giallo, ora. divisi, ora fusi. E d’inverno c’era una chiarità irreale, d’estate un incessante barbaglìo di fiamma.
[leggi tutto]

Ringrazio Tanino Platania per avermi segnalato una topica clamorosa. ma.mi.

Zeta Filosofia n. 6

Ricevo da Marco Scalabrino e volentieri pubblico. ma.mi.

E’ appena uscito il N. 6 della rivista Zeta Filosofia – Territori delle idee -, edita da Campanotto Editore (Udine).

E’ una rivista in formato tabloid, diretta da Giusi Maria Reale.

Il Comitato scientifico è composto da intellettuali di chiara fama nel mondo scientifico e culturale italiano e straniero: Paul Braffort, Denis Duclos, Gianfranco Draghi, Adriano Marchetti, Margherita Pieracci-Harwell.

La Redazione è formata da: Rita Fulco, Lorenzo Gianfelici, Costantin Pricop, Giusi Maria Reale.

Il tema del nuovo numero è:

Media, multimedia, globalizzazione: democrazia insostenibile?
Continue reading

Jose Saramago

18 giugno 2010
Hoje, sexta-feira, 18 de Junho, José Saramago faleceu às 12.30 horas na sua residência de Lanzarote, aos 87 anos de idade, em consequência de uma múltipla falha orgânica, após uma prolongada doença.
O escritor morreu estando acompanhado pela sua família, despedindo-se de uma forma serena e tranquila.

Fundação José Saramago
18 de Junho de 2010

Domina 2010: la classifica finale

Ecco la classifica finale del Premio Domina 2010

PREMIO DI LETTERATURA UMORISTICA “U. DOMINA” 2010
CLASSIFICA FINALE
La Giuria del Premio, integrata a norma dell’art. 8 del Regolamento, ha votato tra i dieci finalisti precedentemente designati, la classifica finale che è risultata così definitivamente determinata:
1 MARFISI EMANUELE di IMOLA (BO) con Diario di classe
2 CERRI SIMONE ACHILLE di ALAGNA (PV) con Italian Tabloid
3 RIZZO MARIO di ENNA con Deja vu quotidiano
4 BETTELLI BARBARA di SOLIERA (MO) con Oggi non mi alzo
5 TRIVELLATO AURO di RUBANO (PD) con 391 chicchi di riso
6 PLATI’ ANTONELLA di NAPOLI con Favole per bambine cattive
7 SCHEPIS LUIGI di TRIESTE con Solecchio
8 GIUSTI LINO & DI STEFANO ANT. Di S.CATERINA VILL.( PA) con L’ultimo chiuda la morta
9 ANGELICO TERESA MARIA di ZAFFERANA ETNEA (CT) con U votu di cummari Carmela
10 MIRCI MAURO di PIAZZA ARMERINA (EN) con Preannunzio di disastro

In conseguenza il 1° premio viene attribuito ad Emanuele Marfisi. Il 2° a Simone Achille Cerri ed il 3° a Mario Rizzo.
Il premio per la migliore opera “a carattere prettamente siciliano” viene attribuita a Maria Teresa Angelico.

Enna 14 Giugno 2010
IL SEGRETARIO DELLA GIURIA
EUGENIO AMARADIO

L’ultimo

di Mauro Mirci

Sei tutto ricompreso nella tua solitudine stinta, inaridita, mentre rimesti con un dito una goccia d’acqua sulla vitrea superficie del tavolo e disegni ghirigori minimalistici.
Il tuo campo visivo è limitato alla parete verde marcio che hai di fronte, movimentata solo dalle macchie d’umido e dai graffi impressi nell’intonaco.
Sai che hai commesso un errore a venire qua, ma volevi sentire la gente, la vita che scorre, anche se devi accontentarti di raccoglierne l’eco riflessa sulla parete verde marcio di un locale della metropolitana aperto tutta la notte. Vorresti, ma eviti di guardare i pochi avventori che stanno alle tue spalle, perché hai paura che qualcuno di loro possa riconoscerti per quello che sei. Ma sai che potrebbero riconoscerti, o almeno sospettare, pur senza guardarti negli occhi, anche solo per quell’insistito ignorarli, e allora anche non rivolgere lo sguardo verso quella gente è un errore che potrebbe costarti caro.
La tua sopravvivenza dipende dall’isolamento che sei riuscito a importi, razzolando ai margini della società, piluccandone le briciole, nascondendoti dietro ogni angolo.
Stasera no, però. Hai fame di vita normale e sei venuto a cercarla in questo locale malfamato perché oggi non sei riuscito a sopportare il solito odore di fumo e di scarpe vecchie della tua camera ammobiliata.
T’accendi una sigaretta e sbuffi il fumo verso la parete, voluttuosamente, assaporandolo mentre ti rotola in bocca prima d’uscire lento attraverso le labbra, come se nel luogo in cui ti trovi avesse un sapore diverso da quello secco e amaro che biascichi annoiato, disteso sulle coltri stazzonate del letto, aspirando lunghe boccate, controvoglia eppure ansiosamente, come se quelle volute bianche dense di nicotina potessero riempire il vuoto della tua anima.
Continue reading

Premio Domina 2010. Ecco i finalisti

Ricevo da Eugenio Amaradio e, su cortese richiesta, diffondo. ma.mi.

CARI AMICI,
DI SEGUITO COMUNICO LA PRIMA CLASSIFICA REDATTA DALLA GIURIA DEL PREMIO, A NORMA DELL’ART. 6 DEL REGOLAMENTO. I PRIMI DIECI CLASSIFICATI COSTITUISCONO LA ROSA DEI FINALISTI.

CLASSIFICA PREMIO LETTERATURA UNORISTICA “U. DOMINA”

1 CERRI SIMONE ACHILLE ALAGNA PV Italian Tabloid
2 MARFISI EMANUELE IMOLA BO Diario di classe
3 RIZZO MARIO ENNA Deja vu quotidiano
4 SCHEPIS LUIGI TRIESTE Solecchio
5 ANGELICO TERESA MARIA ZAFFERANA ETNEA U votu di cummari Carmela (SIC)
6 TRIVELLATO AURO RUBANO PD 391 chicchi di riso
7 GIUSTI LINO & DI STEFANO ANT. S.CATERINA VILL. PA L’ultimo chiuda.la morta
8 PLATI’ ANTONELLA NAPOLI Favole per bambine cattive
9 BETTELLI BARBARA SOLIERA MO Oggi non mi alzo
10 MIRCI MAURO PIAZZA ARMERINA EN Prennunzio di disastro
Continue reading

Presentazione dei Mimi in inglese

Ricevo da Enzo Barnabà e volentieri diffondo. ma.mi.

Martedì 8 giugno alle ore 11,00 nell’aula consiliare del Comune di Valguarnera (Enna) si terrà la presentazione del volume Sicilian Mimes: a gallery of sly and rustica tales del professor Gaetano Cipolla.
L’opera, presentata per la prima volta in Italia, è la traduzione inglese dei Mimi Siciliani dello scrittore Francesco Lanza, un’opera che Vincenzo Consolo ha definito “ il più straordinario, singolare, originale libro del Novecento italiano” (cfr. www.francescolanza.it).
Il prof. Gaetano Cipolla è ordinario d’italiano del Dipartimento di Lingue e Letterature alla St. John’s UniversitY di New York, dove dal 1978 tiene corsi di lingua, civiltà e letteratura italiana, e corsi sull’arte della traduzione letteraria.
Continue reading