Antonio Ravi Monica. Zitelle e cornuti

di Luisiana Luzii

Tanti romanzi in un solo romanzo

Burattinaio narratore e manipolatore di destini, l’autore di questo romanzo tira le fila di personaggi tragicomici dal grottesco aspetto, protagonisti di vicende di vita drammatiche che si dipanano stancamente e lentamente ai giorni nostri – così uguali a quelli di cento o di mille anni fa – tra i vicoli polverosi di un paesino che esiste sì, da qualche parte, ma non si sa dove, e che ha un volto del quale non si riescono a distinguere bene i lineamenti, sebbene qua e là spuntino un muretto e qualche ramo di mandorlo fiorito.
Continue reading

Giuseppe Bascietto. Stidda

di Mauro Mirci

Nella particolare tassonomia delle mafie, quattro sono gli esemplari universalmente noti: Cosa Nostra, la Camorra, la ‘Ndrangheta e la Sacra Corona Unita. Più recentemente, grossomodo dalla metà degli anno ’80 in avanti, si è affermato un nuovo esemplare di Mafia. Nasce nell’agrigentino, per opera di Giuseppe Croce Benvenuto e Salvatore Calafato, per la precisione a Palma di Montechiaro. Ma vuole la leggenda che il nome sia legato alla patrona di Barrafranca, in provincia di Enna: la Madonna della Stella.
E appunto la Stidda (Stella) viene detta la Quinta Mafia, come recita il sottotitolo del libro del giornalista vittoriese Giuseppe Bascietto. Continue reading

Demetrio Paolin. Il pasto grigio

di Maura Gancitano

C’è chi dice che la narrativa italiana non offra più niente di interessante. Io penso, piuttosto, che i bei libri siano semplicemente difficili da trovare, che il lettore debba spesso andarli a cercare nei cataloghi delle piccole case editrici.
È il caso, per esempio, de “Il pasto grigio”, il libro di Demetrio Paolin pubblicato da Untitl.ed, giovanissima casa editrice che ha scelto di pubblicare esclusivamente libri scritti da blogger. Continue reading